Al Via la Formazione Istruttori di Nordic Walking

Il 2020 ha dato il via al nuovo progetto nazionale ACSI per la nuova formazione di istruttori di nordic walking.

Il progetto a carattere nazionale parte dal Comitato ACSI di Venezia che ha contattato l’International Coach di Nordic walking Pino Dellasega, scrittore, ex atleta delle Fiamme gialle, Accompagnatore di Media Montagna, maestro di sci e ideatore del trekking del Cristo pensante delle Dolomiti ed è stato designato dal Presidente ACSI Antonino Viti quale Coordinatore Nazionale settore Nordic Walking.

Il primo corso di formazione istruttori di nordic walking avrà luogo a Spinea (VE) nei giorni 29 febbraio /1° marzo e 7/8 marzo 2020.
Ecco la descrizione fatta da Pino Dellasega del Nordic Walking:

Cos’è il Nordic Walking?

Il nordic walking è la camminata con i bastoncini, dove gli stessi hanno una funzione di spinta. E’ un nuovo modo di vivere la natura e nello stesso tempo fare un’attività fisica che impegni circa il 90% della muscolatura. Si svolge all’aria aperta, si può praticare sia in montagna che al mare, in collina o nei parchi e soprattutto durante tutto l’arco dell’anno. E’ poco costoso e da tante soddisfazioni sia a livello fisico che mentale.

Dove/come/quando nasce?

Il nordic walking nasce ufficialmente nel 1997, ma già negli anni 1930 era praticato dagli atleti scandinavi dello sci di fondo, durante l’estate per allenare anche la parte superiore del corpo in previsione delle gare invernali. Solo nel 1997 però, uno studente finlandese Marko Kantaneva, capisce che il nordic walking può essere un movimento di fitness a se stante e di conseguenza lo studia nei dettagli e presenta una tesi di laurea. Da allora sono milioni i camminatori con i bastoncini nel mondo.

Per chi è adatto e a che età sarebbe utile cominciarne la pratica?

Il nordic walking è adatto a tutti e a tutte le età. Per i ragazzini, che generalmente iniziano circa all’età dei 6 anni, quando entrano nel mondo delle scuole elementari, serve a livello coordinativo oltre che ad allenare la forma aerobica. Per gli anziani invece rappresenta un modo semplice e poco impattante per mantenersi in forma e prolungarsi l’esistenza. Il nordic walking è inoltre praticato anche da atleti evoluti soprattutto delle discipline invernali per aumentare sia la coordinazione che la resistenza alla fatica, infatti sono frequenti le sedute di camminata con bastoncini in montagna.

Come migliora il rapporto con l’ambiente, la natura?

Il nordic walking è uno dei pochi sport che possono essere praticati tutto l’anno e sempre a contatto con la natura. Oltre che a far conoscere e riscoprire il territorio, che purtroppo è sempre meno conosciuto dalla gente, mette chi lo pratica in diretto contatto con il bosco, con i prati, con le spiagge, con i parchi e nel momento in cui si cammina dentro di essi tutto diventa un’emozione, un connubio fisico-psichico che ci fa veramente star bene, andando a scaricare tutte le tensioni e le preoccupazioni accumulate durante la giornata, sul lavoro o in famiglia.

E’ uno sport solitario o lo si pratica in gruppo?

E’ uno sport che si adatta sia al singolo, che vuole rimanere solo con se stesso oppure può essere fatto in gruppo. Infatti una delle caratteristiche più belle del nordic walking è proprio quello che è un’attività fisica socializzante e che porta veramente tante sane amicizie.

Quali caratteristiche fisiche migliora?

Il nordic walking migliora un po tutto. Dal sistema cardio vascolare alla resistenza fisica, dalla bonificazione dei muscoli ai benefici psicologici. E’ un ottimo brucia-grassi in quanto essendo un’attività aerobica dei media intensità, fa si che principalmente vengano utilizzati i grassi come carburante per il fisico. Migliora l’autostima ed è generatore di idee.

Inoltre è adatto per i diabetici in quanto abbassa i valori glicemici, per gli ammalati di parkinson, per la riabilitazione successiva all’infarto, nelle donne operate di tumore al seno ma sono tantissime le patologie dove viene impiegato il nordic walking come aiuto alle terapie.

Quali le zone in cui viene praticato maggiormente in Italia?

Per il momento sono le regioni del nord che la fanno da padrone anche se ormai il nordic walking si sta allargando a macchia d’olio in tutta Italia.

 

Per avere informazioni su come accedere ai corsi per la qualifica di Istruttore di Nordic Walking scrivere a: nordicwalking@acsi.it mentre per avere informazioni dettagliate sul nuovo progetto nordic walking scrivere a p.dellasega@acsi.it oppure telefonare al 3382994752 (Pino Dellasega)

 

1 thought on “Al Via la Formazione Istruttori di Nordic Walking

  1. Valter

    Si parte con una nuova opportunità chiedo c’è Pino in visita al primo corso che lo vengo a salutare se e permesso grazie

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *