Christian Savonitti Pilota Disabile Motocross Freestyle

Profilo personale

A sette anni mi regalarono una moto che, in poco tempo, divenne compagna di scorribande tra i campi e i boschi attorno al paese dove sono nato. Di lì a qualche anno correre in moto diventò la mia più grande passione. A quindici anni iniziai ad allenarmi per gareggiare. Passavo il tempo libero a girare su tutte le piste che avevo a disposizione. Di uno di quei giri però non ricordo nulla, tranne che cinque giorni più tardi mi svegliai in un letto d’ospedale per cominciare una nuova vita, dove avrei imparato ad utilizzare il corpo che mi restava per fare le cose considerate più banali. Ma la mia sfida più grande sarebbe stata riprendere una vita normale e poi tornare in sella. E se ci fossi riuscito, avrei fatto in modo che più persone possibile sapessero che i sogni si possono realizzare.

Obiettivi e sogni

 Dimostrare a più persone possibile l’importanza di credere nei propri sogni, oltre ogni difficoltà. È l’obiettivo che voglio raggiungere attraverso l’attività di pilota disabile di motocross freestyle, per far sapere ad altri ragazzi nella mia stessa condizione che si può tornare in moto; che non esistono solo i classici sport che ti propongono dopo un trauma; che è possibile riprendere e vivere appieno le proprie passioni.

Il mio sogno è diventare il primo pilota disabile di motocross freestyle in Europa in grado di eseguire il backflip (giro della morte) in eventi e spettacoli, che mi consentano di continuare ad allenarmi per diffondere il mio messaggio a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *