Un sorriso al 4Panaf. Silvia Grotto il papà Marco e quella dolce sensazione di sentirsi veramente felici con le Angels

Il suo sorriso non è solo tra i più belli ma anche quello che ti riempie più il cuore di gioia a vederlo. Lei è Silvia Grotto, la playmaker numero 4 delle Angels Padova, che possiamo mettere o scegliere di diritto nella copertina del 4panaf.

È la protagonista in primo piano del selfie “angelico” (di abitudine in casa padovana) al termine del “Memorial Angelo Guidali” giocato a Turri di Montegrotto l’altro pomeriggio. In ricordo del papà della coach Giovanna e delle sue due sorelle Nicoletta e Stefania. Stefania è una delle giocatrici storiche della squadra padovana.

È chiaro che l’origine del nome della squadra ha il volto, le idee e il nome del papà di Giovanna, Nicoletta e Stefania e al “memorial” hanno in pratica partecipato tutte le ragazze in rosso delle Angels e le vecchie compagne di squadra.

Apri facebook e spunta quel sorrisone vero, naturale e pieno di gioia di Silvia Grotto. Un sorrisone che se lo vedi alla mattina aprendo il computer sembra quasi un sole che ti da il buongiorno dopo avere tirato su le tapparelle di camera tua. Mentre il profumo di caffè esce dalla moca e lo senti invadere la casa.

Quest’anno ho avuto grandi soddisfazioni nel basket, davvero. Sono molto contenta di aver trovato una squadra come le Angels. Loro mi hanno accolta fin da subito facendomi sentire parte di una vera famiglia. Non manca mai l’occasione di divertirsi insieme e grazie alle mie compagne di squadre”.

Insomma Silvia, tutto torna. Le Angels, la famiglia, la grande famiglia Guidali, il Panaf.

“Voglio ringraziare ma mia coach “Giò” Giovanna per avermi accolta a braccia aperte e avermi dato la possibilità di sentirmi parte di tutto questo. Credo di non essere mai stata così felice in 14 anni di basket e penso che il mio sorriso in quel selfie scattato l’altro giorno possa rappresentare perfettamente il mio stato d’animo quando sono con loro.”

“È stato davvero un campionato ricco di soddisfazioni, peccato per l’ultima partita ma sicuramente daremo il 100% alla finale di sabato prossimo per poterci aggiudicare il terzo posto. Sicuramente un ringraziamento va anche al Panaf che organizzando questo campionato ci ha dato la possibilità di giocare e divertirci quasi tutti i weekend”.

Parliamo di famiglia, di sorelle, ma anche di papà e figlia. Il tuo papà Marco è sempre stato presente nelle sette partite del Panaf, seduto nelle panchine o nelle sedie improvvisate a tribuna.

“Si, mio papà mi segue davvero ovunque ed è grazie al fatto che lui è stato sempre presente per me che ho potuto continuare ad inseguire il mio sogno cestistico. Mi ha sempre portata ovunque negli orari più assurdi, quando giocavo alle Lupe, specialmente nel periodo in cui ho giocato in serie B, mi portava a San Martino dalle 4 alle 5 volte a settimana per le partite ed allenamenti ad orari estremi…gli sono davvero tanto tanto riconoscente.”

“In macchina cerchiamo di evitare l’argomento partita anche se a volte mi da dei buoni consigli che mi possono tornare utili in campo. Davvero gli devo tutto, mi ha sempre appoggiata e per questo gli sono veramente grata.”

Lo stesso sorriso cestistico, Silvia lo ha mostrato quando è riuscita a portarsi a casa la patente di guida una settimana fa. Basket e vita di tutti i giorni, la gioia è la stessa. E se le Angels a Silvia hanno regalato la felicità più vera, lei ce la ha trasmessa a noi.

Pelle d’oca, una lacrima per la contentezza può essere scesa anche a noi, ma diciamolo sottovoce. A volte non serve conoscere per tanto tempo una persona per ricevere delle emozioni. A volte basta un sorriso. Grazie Silvia Grotto.

Intervistina e foto di Thomas Maschietto

(le foto del selfie al Memorial e di Silvia con la patente appena conseguita non le pubblichiamo perchè oltre a non aver chiesto l’autorizzazione alla giocatrice e alla squadra delle Angels, credo rappresentino due momenti bellissimi della vita di Silvia ed è giusto che lei le condivida sul suo profilo privato)

 

1 thought on “Un sorriso al 4Panaf. Silvia Grotto il papà Marco e quella dolce sensazione di sentirsi veramente felici con le Angels

  1. Rinaldo Rossi

    Forte e simpatica la Silvia Grotto. E poi io sono molto obiettivo: sono suo nonno…..!!! Brava

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *